Archivio News

Bianchina Furgoncino

Sul telaio della Panoramica vengono allestiti due mezzi commerciali destinati ad affiancare per l’uso cittadino i due autocarri Scaligero ed Estense costruiti dalla Autobianchi.

La prima versione del furgoncino Bianchina (Tipo 264) ricalca la linea della Panoramica con la sola sostituzione della lamiera al posto dei vetri posteriori. Eliminati anche i sedili posteriori per ottenere un maggiore volume di carico (1 metro cubo per 250 kg). Il furgoncino, comodo e funzionale, è destinato a trasporti di ogni genere per un utilizzo prevalentemente cittadino. Molti di questi mezzi vengono forniti ad aziende nazionali come Enel e Sip. Internamente viene adottata la strumentazione più spartana della Panoramica Normale e il volante è di colore bianco. Per migliorare ulteriormente la capacità di carico, il furgoncino viene modificato nella versione tetto rialzato (320/2 tipo 264 E) e omologato come autocarro. Come per il modello precedente, esistono varie versioni per l’esportazione, mentre viene allestito un modello speciale ENEL destinato al mercato nazionale. Il furgoncino rialzato presenta una lunghezza maggiorata di 4 cm, mentre l’altezza aumenta di 30 cm. Pur restando invariata la portata utile, aumenta notevolmente il volume di carico a scapito di una velocità di soli 85 km/h. Sulla struttura del furgoncino vengono realizzati numerosi allestimenti speciali per specifiche esi genze commerciali. L’autocarro tipo 264 E può essere ordinato anche senza cassone chiuso ed è utilizzato per i lavori di piccola edilizia. I prezzi delle due versioni sono di 580.000 lire per la Normale e di 635.000 lire per la rialzata.

Furgoncino Bianchina