Archivio News

50° anniversario

Il Bianchina Classic Club ha festeggiato il 15 e 16 settembre i 50 anni dalla nascita della Autobianchi Bianchina organizzando con la collaborazione della sezione Autobianchi del Classic Club Italia, un grande raduno riservato alla piccola di Desio.

Nei due giorni, alla manifestazione hanno preso parte oltre 100 vetture perfettamente restaurate provenienti da tutta Italia nei vari modelli trasformabile, cabrio, panoramica, berlina, furgonetta, Giardiniera oltre ad alcuni esemplari con allestimenti speciali come l’ammirata cabrio appartenuta all’Ing. Leopoldo Pirelli, la simpatica versione Panoramica Jolly Mare e la Bianchina “espositrice”.

Per rendere più interessante il raduno, il sabato è stata organizzata una piccola mostra scambio presso il Bianchina Museum di Cassolnovo (PV) sede del BIANCHINA CLASSIC Club dove sono custoditi i vari esemplari e serie differenti costruiti dalla Autobianchi tra il 1957 ed il 1967. All’interno del Museo sono raccolte anche le varie documentazioni tecniche, il campionario ricambi e gli oggetti promozionali realizzati nel corso dei 18 anni di attività del club fondato nel 1989 e federato all’ASI dal 1991.

Mentre gli adulti visionavano i filmati inerenti la Bianchina, i piccoli bianchinisti erano intrattenuti da un animatore e prestigiatore. Bellissimi i loro disegni riguardanti la festeggiata. Nel tardo pomeriggio, dopo gli accrediti, i partecipanti vestiti di tutto punto con maglietta, cappellino e giubbotto appositamente realizzati per il 50° hanno sfilato, scortati dalla polizia , per la bella piazza di Vigevano effettuando anche la visita guidata del Castello. La cena in un ristorante tipico con musica anni 60 e la tombola con premi bianchina ha concluso la prima giornata del raduno.

Domenica mattina la carovana delle Bianchina scortata ed assistita da 2 macchine scopa con esperti meccanici, attraversando le tipiche risaie del pavese, ha raggiunto Desio per la sfilata finale con arrivo nella piazza principale della città sede della ex fabbrica Autobianchi. Dopo le foto di rito, la lunga colonna ha raggiunto il nuovo Polo Industriale costruito sulle rovine della ex fabbrica.

All’interno del Museo Autobianchi il Sindaco di Desio ha dato il benvenuto agli oltre 150 bianchinisti intervenuti illustrando la preziosa funzione della fabbrica Autobianchi per la città ed ha consegnato a Sergio Pastorello presidente del club lo stendardo di Desio. Ha preso poi la parola il Cav. Giovanni Parma presidente del gruppo Anziani Autobianchi che ha ringraziato il BIANCHINA CLASSIC Club per la preziosa collaborazione nell’allestimento del Museo di Desio, preziosa testimonianza di un glorioso passato.

Per l’occasione l’editore Giorgio Nada ha presentato il nuovo libro “ Bianchina – le vetture che hanno fatto la storia” che l’autore Leo Pittoni ha autografato ai singoli partecipanti. Dopo un giro in Bianchina in compagnia dei ragazzi disabili dell’associazione SOLELUNA di Desio, ha concluso la bella giornata il ricco pranzo offerto dal Club a tutti i conducenti e la premiazione intorno alla grande torta Bianchina, con riconoscimenti e trofei realizzati dallo scultore Ugo Valtorta, assegnati alle le vetture più vecchie ( Trasformabili del 57 dei soci Belli, Del Vecchio e Duò ) ed agli equipaggi più meritevoli ( tra cui i coniugi sardi Solinas arrivati con una panoramica dall’isola ed ai coniugi Bagozza di Bolzano ). Il Trofeo ACI per la maggiore percorrenza è andato ai catanesi Musumeci-Sambataro che hanno percorso su strada con una bianchina furgonetta ben 1450 Km per arrivare a Desio (ed altrettanti per ritornare in Sicilia subito dopo la premiazione!). La Targa ASI quale manifestazione turistico culturale, è stata consegnata dall’ex presidente BIANCHINA CLASSIC Club Adelio Bonelli al neo presidente Sergio Pastorello che con grande impegno e passione ha coordinato la manifestazione caratterizzata da un grande calore umano tra gli intervenuti. La premiazione è stata ravvivata dall’attore comico Franco Oppini socio del club e possessore di una bella cabriolet che, tra una battuta e l’altra, ha tenuto a sottolineare la disponibilità del BIANCHINA CLASSIC Club che, per onorare i 50 anni della Bianchina, ha devoluto le intere quote di partecipazione alla associazione disabili di Desio “SOLELUNA”.

Al più presto verranno aggiunte le foto del raduno nella galleria.